Un grazie particolare va a Titti Carmagnani, Favourite Dinghy Sailor dell’intero circuito, che – come ciliegina sulla torta – ha deciso di devolvere anche la sua bici “Frisbee Dinghi” in beneficenza.
Il risultato? Oltre 2000 euro da devolvere all’Associazione. Grazie a tutti i partecipanti per i meravigliosi oggetti portati e per il contagioso spirito di partecipazione!Avevamo chiesto a tutti i dinghisti di portare con se feticci, amuleti, simboli e oggetti preziosi e dal profondo valore affettivo per un’asta di beneficenza per l’AIPD – Associazione Italiana persone Down – che patrocina il circuito del dinghy 12′ classico da quattro anni. Battitore d’asta d’eccezione è stato Giuseppe La Scala, delegato Sezione Classici dell’AICD 12′.