Carissimi Amici,

la stagione agonistica 2012 del Dinghy Classico – la undicesima – si è conclusa a Viareggio con generale soddisfazione. Abbiamo regatato dappertutto e – quasi sempre – correndo tutte le prove previste. Abbiamo visto un po’ di posti nuovi (Portoroz. Lucerna, il mare di Viareggio) e stabilito in Slovenia il record di presenze in una regata (67 concorrenti). Per il resto una media di oltre 40 timonieri al via, anche a Lucerna, dove ai 24 italiani si sono aggiunti altri 18 timonieri stranieri di sei nazioni.

Tanti nuovi, tra i quali molti bravi. Organizzazione sempre più accurata e una eco ancora superiore a quella degli anni prima sui mezzi di comunicazione (anche grazie alla partnership con Saily).

Ma, detto questo, aggiungo come al solito che possiamo fare ancora meglio e che – di sicuro – qualcosa poteva essere più curato o adeguato. Raccomando dunque di indirizzarmi ogni possibile critica, osservazione o suggerimento. Saremo sempre più bravi (anche se e quando potremo disporre di minori risorse) solo se lasceremo ad altri i toni trionfalistici e il trito refrain del “tutto va bene, madama la marchesa”.

INNANZITUTTO: GRAZIE PER LA VOSTRA GENEROSITA’

Devo, per prima cosa, girare a tutta la Flotta i ringraziamenti dell’ Associazione Italiana Persone Down. Quest’ anno, oltre alla tassa di iscrizione al Circuito (e moltissimi hanno versato più del dovuto), abbiamo devoluto all’ AIPD gli oltre 2000 euro ricavati dalla memorabile asta viareggina. L’ agonismo con il quale ci siamo disputati ognuno degli articoli offerti dai regatanti (nessun oggetto è rimasto invenduto !) é stato degno del nostro spirito sportivo. Ma le quotazioni raggiunte da ciascun lotto sono state possibili solo grazie ad una generosità veramente grande.

LA PREMIAZIONE: A BOLOGNA IL 15 DICEMBRE

In occasione della cena sociale del Registro Italiano del Dinghy Classico – a Bologna, sabato 15 Dicembre prossimo – consegneremo i tantissimi premi della Swiss & Global Cup 2012. A Viareggio non è stato possibile per ragioni di tempo e, a dire il vero, anche per la complessità del meccanismo di punteggio (l’ anno prossimo sarà opportuna qualche correzione). Nei prossimi giorni circolarizzeremo l’ elenco dei premiati e i dettagli logistici dell’ appuntamento. A Bologna presenteremo inoltre il consueto libro fotografico su quest’ anno di regate.

2013: LA STAGIONE DEL CENTENARIO

Sempre a Bologna dovremo avere definito gli appuntamenti per la Swiss & Global Cup 2013; ad oggi stiamo programmando ben 4 nuove località sulle 5 regate in calendario:

  • LE GRAZIE (GOLFO DI LA SPEZIA), il 6 e 7 Aprile
  • PESCARA, il 4 e 5 Maggio
  • NAPOLI (WORLD CUP), dall’ 11 al 14 Luglio
  • LAGO DI GINEVRA, il 7 e 8 Settembre
  • PUNTA ALA, il 28 e il 29 Settembre

Naturalmente tutta la nostra comunicazione sarà centrata sull’ evento del centenario, in occasione del quale il RIDC pubblicherà una edizione aggiornata e particolarmente curata del Registro dei Dinghy Classici costruiti tra il 1929 ed il 2013, nel quale raccontare la storia delle nostre bellissime barche.

LE RELAZIONI INTERNAZIONALI

Dopo l’indiscutibile successo delle regate di Portoroz e Lucerna, anche nel 2013 proporremo una puntata in Svizzera, nel lago che è il cuore della cultura velica rossocrociata. Io credo che le regate dedicate ai dinghy classici possano costituire l’ occasione più avanzata per una attività internazionale dagli effettivi contenuti sportivi e che lavori – per tutto il tempo necessario – a riunificare almeno il fronte delle costruzioni in legno. Non sarà facile, dopo 80 anni nei quali ciascun paese é andato per la propria strada, ma non credo proprio ci si debba rassegnare a coltivare il proprio orticello nazionale e ad accontentarsi di incontrare i dinghisti stranieri in occasione di qualche scampagnata. Anche su questo sarà il caso di confrontarsi con intelligenza e lungimiranza.

A prestissimo e buon vento a tutti.
Giuseppe La Scala – Responsabile Sezione Classici AICD