N. velico

Nome dello Yacht

Anno Costr.

Cantiere Costruttore

Attuale Armatore

Note

1

Pierino

1929

Depangher – Capodistria

Nicolò Reggio

– primo armatore Nicolò Reggio, certif. stazza n° 1 del 10/05/1931 (copia originale esistente);

– per successione a Nico Reggio fu Piero (passaggio non registrato AICD)

65

Giannina

1932

Mostes – Genova Prà

Enrico Papa

– primo armatore G.B. Traverso;

– (data imprecisata) p.p. a Enrico Papa.

– Nota: questo scafo dopo il ritrovamento è stato stazzato nel 2000 con il n° velico ITA-2003, nome “Glad”, cantiere costruttore CMC, anno 1956. Successivamente gli è stato riconosciuto il n° velico 65 prendendo spunto da un numero riportato sullo scafo che non da certezza sulla corretta corrispondenza con I-65.

203

Nano

1934

Annibale Pelaschier

Monfalcone

Catia Nigri Rigatti

– primo proprietario Italo Torboli, certif. stazza n° 94 del 02/07/1951;

– p.p. a Catia Nigri Rigatti – Riva del Garda (non registrato AICD).

Palmares:

– Campionato Italiano 1952 (6°) tim. Italo Torboli (FV Desenzano)

– Campionato Italiano 1960 (20°) con Italo Torboli (F.V. Riva)

– Campionato Italiano Juniores 1960 (16°) con Dassatti (F.V. Riva)

377

Mizar

1938

Sacern – Napoli

C.V. Roma

– numero velico rilasciato a G. Delli Paoli;

– agli atti c’è la copia di un certif. di stazza originario con data di scad. al 15/05/40 intestato a Fabio Fabiani , nome “Mizar”;

– p.p. a C.V. Roma (data imprecisata, passaggio non registrato AICD).

Negli anni ’90 è stato sottoposto a restauro.

– Ha partecipato al Campionato Italiano 2004 con Giuseppe Lombardo – CV Roma (37°).

457

Bocia (ex Marcella)

1939

Cranchi F.lli – Griante

Antonio Cavalazzi

– primo proprietario Renzo Rovere (Menaggio), nome “Marcella” (VM/1940-11, p. 436);

– 1991 (11/08) certif. stazza n° 281 p.p. a Alberto Cavalazzi, nome “Bocia”;

– p.p. a Antonio Cavalazzi (data imprecisata, passaggio non registrato AICD).

La storia di “Bocia” è documentata con molte interessanti notizie e foto d’epoca in parte pubblicate nel volume “La leggenda del Dinghy 12’ piedi”. Esiste anche un piccolo diario del 1941 che raccoglie le imprese di navigazione dello scafo.

464

Milli

1940

Cranchi – Cadenabbia

Guido Pasta

– primo proprietario Antonio Gabetto di Mandello (VM/1940-11, p. 436);

– (data imprecisata) p.p. a Guido Pasta (passaggio non registrato AICD).

496

Serbrusil

1941

Cranchi

Giancarlo Zinesi

– primo proprietario L.A.N. Bracciano, ma su VM/1941-9 p. 288 proprietaria è la R. Marina.

Da notare, inoltre, che il nome “Serbrusil” (vedi precedenti) è sempre appartenuto a Aldo Ayala di Como. Su VM/1950-2, p. 61 foto.

– nel 1982 Angelo Frova all’epoca proprietario lo vende a Simone Zinesi (passaggio non registrato AICD)

– (data imprecisata) p.p. a Giancarlo Zinesi (passaggio non registrato AICD).

– Note: sullo specchio di poppa sono applicate sei targhette che attestano la partecipazione dello scafo a regate sul lago di Como negli anni 1941/1946.

703

Argo

1949

Dante Piazza – Siracusa

Pietro Ferrotti

– primi proprietari L. Fillioley e F. Drago certif. stazza n° 80 del 23/07/1950 (VM/1951-4, p. 125);

– 1993 (10/02) certif. n° 333 p.p. a Pietro Ferrotti (PA).

764

Cin cin

1953

Mostes

Sergio Persico

– primo proprietario Bea Burkard

certif. stazza n° 123 del 14/04/1953;

– (data imprecisata) p.p. a Sergio Persico (NA) (passaggio non registrato AICD).

779

Paloa (ex Nevi)

1950

Ghigliotti – Voltri

Antonio Montesano

– primo proprietario Mario Rosso, nome “Nevi”;

– data imprecisata: p.p. a F.sco Pinto – Sorrento, nome “Paloa” (p.p. non registrato AICD);

– data imprecisata: p.p. a Antonio Montesano (p.p. non registrato AICD).

– Note: L’armatore Antonio Montesano con “Paloa” è stato protagonista di due imprese di lunga navigazione in solitario: nel 2007 Sapri-Stromboli (108 miglia in 69 ore); nel 2008 Ponza-Sapri (140 miglia, 4 giorni, 3 notti).

791

Gon Gon

1953

Solari – Chiavari

Pablo Pages

– primo proprietario Eugenio Bombrini certif. stazza n° 150 del 01/07/1953;

– 1997 (30/10) certif. n° 550 p.p. a Pablo Pages.

793

Lena

1950

Patucelli – Gargnano

Riccardo Sorlini

– primo proprietario Renato Sorlini cerif. stazza n° 152 del 07/05/1953 (VM/1953-10, p. 422);

– (data imprecisata) p.p,. a Riccardo Sorlini (passaggio non registrato AICD).

797

Aquila I

1953

Mostes

Guglielmo Maraziti

– primo proprietario Com.do IV Zona Aerea Terr. Bari , certif. stazza n° 156 del 28/09/1953 (VM/1953-10, p. 422);

– (data imprecisata) p.p. a Maurizio Robotti;

– (data imprecisata) p.p. a Guglielmo Maraziti (p.p. non registrato AICD).

Palmares:

– 8° TNDC “Coppa Alisio” Napoli 2009 1° (tim. Lorenzo Castaldo – RYCC Savoia).

799

Pippo

1953

Patucelli – Gargnano

Roberto Armellin

– primo proprietario Cesare Armellini certif. stazza n° 158 del 03/08/1953, nome “Pippo” (VM/1953-10, p. 422);

– 1997 (30/06) certif. n° 506 p.p. a Roberto Armellin.

Palmares: “Pippo” con Roberto Armellin (tim.):

– Campionato Italiano 1998 (38°);

– Campionato Italiano 2008 (75°);

– 6° TNDC 2007 (14°);

– 7° TNDC 2008 (14°);

– 8° TNDC 2009 (11°).

804

X

1953

Mostes – Genova Prà

Gianni e Sandro Picchio

– primo proprietario Carlo Picchio (mancano altri dati su registro FIV);

– (data imprecisata) p.p. ai figli Gianni e Sandro Picchio (passaggio non registrato AICD).

– Note: nel 1960 gli attuali proprietari hanno compiuto un’impresa portando a termine la crociera: Lago Maggiore-Ticino-Naviglio Grande-Milano-Naviglio Pavese-Pavia-Fiume Po-Chioggia.

831

Charlie

(ex Prometeo)

1954

Menniti Francesco – Siracusa

Giulio Alati

– primo armatore Francesco Minniti, certif. stazza n° 205 del 28/08/1954, nome “Prometeo”;

– 2000 (8/11) certif n° 626 p.p. a Giulio Alati, nome “Charlie”.

– Nota: sul certificato di “Charlie” è stato erroneamente riportato come costruttore Mostes. Attribuzione non corretta.

Palmares di ITA-831 con timoniere Giulio Alati (CNV Argentario):

– Campionato Italiano 2001 (38°);

– Campionato Italiano 2002 (49°);

Campione Italiano Classici 2004;

– TNDC 2002 e 2004 (1°).

870

Silvia II

1955

Mostes – Recco

Mauro Calzecchi

– primo proprietario Luigi Cajo, certif. stazza n° 231 del 02/07/1955;

– (data imprecisata) p.p. a Calzecchi Mauro (passaggio non registrato AICD).

Lo scafo nel 2009 è stato sottoposto ad Anzio ad un accurato restauro effettuato da Gianfrancesco Gallinari.

889

Indra II

1955

Colombo – Cadenabbia

Carlo Marietti

– primo proprietario Angelantonio Marietti, certif. stazza n° 249 del 22/08/1956 (VM/1955-6 p.348);

– (data imprecisata) p.p. per successione al figlio Carlo (passaggio non registrato da AICD).

Lo scafo ha partecipato al Campionato Italiano 1956 con A. Marietti. Nel 1960 “Indra II” è stato protagonista di un naufragio a seguito dell’uragano che si è abbattuto sul lago di Como nel mese di settembre, venendo recuperata dopo circa due settimane, in discrete condizioni, al largo dell’isola Comancina.

Con al timone Carlo Marietti ha partecipato ai Campionati Italiani 1981-82-85-89-96. Lo stesso timoniere ha vinto nel 1983 il Campionario del Lario.

892

Clelia (ex Pince)

1955

Piccini Carlo – Monfalcone

Giorgio Bersani

– primo proprietario Carlo Vismara, certif. stazza n° 253 del 23/08/1955 (VM/1955-6 p.348);

– (data imprecisata) p.p. a Giorgio Bersani (passaggio non registrato AICD).

907

Glauco II

1955

Mostes – Recco

Giuseppe e Filippo

La Scala

– primo proprietario Piero Santini, certif. stazza n° 268 del 02/09/1955;

– 1991 (28/07) p.p. a Giancarlo Montanari (passaggio non registrato AICD);

– 2008 (08/02) certif. n° 776 p.p. a La Scala Giuseppe.

Restaurato e curato perfettamente dall’ultimo armatore. “Glauco II” partecipa attivamente alle regate del Trofeo Nazionale Dinghy Classico.

909

Cicci

1955

Guarnati – Bardolino

Roberto Rubini

– primo proprietario Giulio Ravasi, certif. stazza n° 270 del 23/08/1955;

– 1986 (24/12) certif. n° 192 p.p. a Rubini Roberto Maria.

925

Carla

1956

Cranchi – Brienno

Guido Fisogni

– primo proprietario Federico Fisogni, certif. stazza n° 287 del 22/08/1956;

– (data imprecisata) p.p. a Guido Fisogni (passaggio non registrato AICD).

943

Ariosa (ex X)

1956

Ognio – Camogli

Maurizio Tirapani

– primo proprietario Ognio G. (mancano altri dati sul registro FIV);

– 2009 risulta di proprietà di Claudia Rittore (passaggio non registrato AICD);

– 2009 p.p. a Tirapani Maurizio, nome “Ariosa” (passaggio non registrato AICD).

958

Picchietto

1954

Silenzi Erasmo – P. S. Giorgio

M.sa Teresa Luciani Ranier

– primo proprietario M.sa Teresa Luciani Ranier, certif. stazza n° 321 del 27/06/1957 (fotocopia originale).

– (data imprecisata) p.p. alla Sezione LNI di Porto S. Giorgio.

La scafo in buono stato di conservazione si trova esposto in mostra sotto il soffitto della Sezione LNI (foto in archivio)

966

Alice

1957

Silenzi – P. S. Giorgio

Liborio De Donatis

– primo proprietario Mattia Persiani, certif. stazza n° 329 del 25/06/1957;

– 1993 (01/02) certif. n° 334 p.p. a De Donatis (Gallipoli).

967

Ippocampo

1957

Silenzi – P. S. Giorgio

Attolini F

Mazzone M

– primo proprietario Elio Tomassini, certif. stazza n° 330 del 25/06/1957;

– (data imprecisata) p.p. a Attolini/Mazzone (passaggio non registrato AICD).

L’esistenza di questo scafo nel 2009 a S. Benedetto del Tronto è stata segnalata da Fabio Mangione.

1000

Argo

1955

Valli Primo – Lezzeno

Museo della barca Lariana

– primo proprietario Francesco Bariffi (sul registro FIV non ci sono i dati del certificato di stazza).

Ha partecipato a varie regate sul Lario e al Campionato Italiano 1978 a Chioggia.

Ceduto al Museo della Barca Lariana si trova esposto a Pianello del Lario.

1016

Galatea

(ex Tommasina)

1958

Patrone – Ceriale

Enrico M. Retta

– primo proprietario Giuseppe Pittaluga, certif. stazza n° 379 del 05/06/1958, nome “Tommasina”;

– 1990 (25/06) certif. n° 379 p.p. a Luigi Ferrario, nome “Galatea”;

– 1991 (18/03) certif. n° 268 p.p. a Sergio Alhadeff;

– 1997 (22/03) certif. n° 472 p.p. a Enrico Maria Retta.

1018

Gabbiano

1957

Mostes – Genova Prà

Pietro Ferrotti

– primo proprietario Club Canottieri R. Lauria – Palermo, certif. stazza n°381 del 09/02/1957 (fotocopia originale);

– 1992 (31/06) certif. n° 329 p.p. a Pietro Ferrotti.

Palmares:

– Campionato Italiano 1960 (2°) tim. Mario Catalano (CCRL – Palermo);

– Campionato Italiano 1961 (8°) tim. Mario Catalano (CCRL – Palermo).

1027

Laura

1957

Mostes – Genova Prà

Eredi G.B. Profumo

– primo ed unico proprietario G.B. Profumo, certif. stazza n° 390 del 05/08/1957.

(Esiste fotocopia certificato originario).

1033

Sayonara

1957

Mostes – Genova Prà

Paola Viglio Casaglia

– primo proprietario Giuseppe Piatti, certif. stazza n° 396 del 28/08/1957;

– (data imprecisata) p.p. a Paola Viglio Casaglia (passaggio non registrato AICD).

1034

Nani e Ibe

(ex Nini,

ex Ghibli 2°)

1957

Mostes – Genova Prà

Eredi di Silvano Voltolina

– primo proprietario Fabio Cherubini certif. stazza n° 397 del 18/11/1957, nome “Ghibli 2°”;

– 1960 (10/03) certif. p.p. a Guerrino Pifferi, nome “Nini”;

– 1995 (24/11) p.p. a Silvano Voltolina, nome “Nani e Ibe”.

Dal 2007 è di proprietà degli Eredi di Silvano Voltolina.

Palmares:

– Campionato Italiano 1960 (6°) con Pifferi Guerrino (F.V. Malcesine);

– Campionato Italiano Juniores 1960 (8°) con Serantoni (F.V. Malcesine);

– Campionato Italiano 1997 (31°) tim. Silvano Voltolina (CN Chioggia);

– Campionato Italiano 2002 (53°) tim. Sivano Voltolina (CN Chioggia).

1059

Pino Stradivari

(ex Pino)

1958

Partrone Bozzi – Ceriale

Alessandro Grasso

– primo proprietario Guido Brignone certif. stazza n° 422 del 23/06/1958, nome “Pino”;

– 1963 (16/07) p.p. a Virgilio Borello;

– 1992 (10/03) certif. 288 p.p. a Giovanni De Nigris;

– 1994 (07/09) certif. n° 400 p.p. a Tocchetti;

– 1996 (10/08) certif. n° 450 p.p. a Giuseppe Sciortino (PA), nome “Pino Stradivari”;

– giugno 2010 p.p. a Alessandro Grasso (passaggio non registrato AICD).

Palmares:

– Campionato Italiano 1997 (42°) tim. M. Sciortino (VC Palermo);

– Campionato Italiano 1999 (47°) tim. M. Sciortino (VC Palermo);

– Campionato Italiano 2001 (28°) tim. M. Sciortino (VC Palermo).

1062

Chico

1958

Patrone Bozzi – Ceriale

Raffaele Gibellini

– primo proprietario Luigi Guarnati, certif. stazza n° 425 del 23/06/1958;

– (data imprecisata) p.p. a Bontempelli (MO) (passaggio non registrato AICD);

– 1970 p.p. a Gibellini padre di Raffaele (passaggio non registrato AICD);

– 2011 (06/02) certif. n° 425 p.p. a Raffaele Gibellini.

Palmares:

– Campionato Italiano 1960 (18°) tim. Guarnati (F.V. Malcesine);

– Campionato Italiano Juniores 1960 (21°) tim. G. Guarnati (F.V. Malcesine).

1070

Swan

1958

Mostes – Genova Prà

Gianmaria Annoni

– primo proprietario Riccardo Giolli, certif. stazza n° 433 del 04/07/1958;

– (data imprecisata) p.p. a Gianmaria Annoni (passaggio non registrato AICD).

Lo scafo risulta in corso di restauro.

1105

Sagaro

1959

Cantiere Navale Recco

Giuseppe Vanetti

– primo proprietario Mario Macchi, certif. stazza n° 469 del 30/05/1959 (VM/1959-4, p. 302);

– 1997 (06/02) certif. n° 502 p.p. a Giuseppe Vanetti.

1107

Seagull

1959

Dagnino – Varazze

Armando Villa

– primo proprietario Marino Manno, certif. stazza n° 471 del 09/03/1959 (VM/1959-4, p. 302);

– (data imprecisata) p.p. a Carlo Pasquali (passaggio non registrato AICD);

– (data imprecisata) p.p. a Armando Villa (passaggio non registrato AICD).

1110

Roby

1959

Merani – Civitanove Marche

Giacomo Fagnano

– primo proprietario Raffaele Cusmai, certif. stazza n° 474 del 06/06/1959 (nota su VM/1959-5, p. 448: propr. Mario Morini e non Cusmai R.);

– 1960 (24/02) sospeso dal 06/06/1959 v. lettera Zolese (?);

– (data imprecisata) p.p. a Giacomo Fagnano (passaggio non registrato AICD).

Palmares:

– Campionato Italiano 1960 (15°) con Cusmai (C.V. An.);

– Campionato Italiano 1999 (28°) tim. Giacomo Fagnano (LNI Anzio).

1132

Zephir

(ex Andamentolento)

1959

Mostes – Genova Prà

Umberto Gambetta

– primo proprietario Albina Donetti certif. stazza n° 496 del 31/07/1959, nome “Zephir” (VM/1959-7, p. 678);

– 1982 (08/04) certif. n° 219 p.p. a Luciano Landi, nome “Andamentolento”;

– 1988 (20/12) p.p. a Lorenzo Dragonetti;

– 1997 (21/04) certif. n° 491 p.p. a Giorgio Daniele;

– 1998 (31/10) p.p. Umberto Gambetta, nome “Zephir”.

1151

Gabry

1960

Mostes – Faggeto Lario

Mario Messeri

– primo proprietario Gabry Gerli Codursi di Cartosio, certif. stazza n° 515 del 18/10/1960 (VM/1960-3, p. 190);

– (data imprecisata) p.p. Filippo Pinto (passaggio non registrato AICD);

– data imprecisata venduto a Mario Messeri – Porticello (PA) (passaggio non registrato AICD).

1159

Sambuca

(ex Mouette)

1960

Cantiere Navale Recco

(ex Alberto Coretti)

– primo proprietario Sergio Marici (MI) certif. stazza n° 523 del 18/03/1960 (VM/1960-5, p. 472);

– 1997 (21/04) certif. n° 490 p.p. a Alberto Coretti Alberto;

– (data imprecisata) venduto, acquirente non rintracciabile.

1160

Nagge

1960

Solari – Chiavari

Giovanni Battista Badano

– primo proprietario Agostino Roisecco, certif. stazza n° 524 del 30/06/1960 (VM/1960-5, p. 472);

– (data imprecisata) p.p. Giovanni Battista Badano (passaggio non registrato AICD).

1161

Balena gianca

1960

Penco

Giuseppe A. Viacava

– primo proprietario Gerolamo Pittaluga (Rapallo), certif. stazza n° 525 del 30/03/1960 (VM/1960-5, p. 472);

– (data imprecisata) risulta di proprietà di Giuseppe A. Viacava (Pignolin).

1177

Duca di Costaguta

1960

Solari – Chiavari

Giulio Bacigalupo

primo proprietario Vittorio Levi, certif. stazza n° 541 del ?;

– (data imprecisata) p.p. a Giulio Bacigalupo (passaggio non registrato AICD).

1194

Toti

1960

Maccianti – Chiavari

Francesco Gandolfi

– primo proprietario Francesco Gandolfi, certif. stazza n° 558 del 22/07/1960 (VM/1960-11, p. 1196). Non si conoscono i dati relativi ai successivi passaggi di proprietà intervenuti.

– 2008, riacquistato da F.sco Gandolfi che ottiene il ripristino del certificato originario.

Nel 2009 “Toti” è stato sottoposto ad un accurato restauro effettuato da Angelo Turconi di Santa Margherita Ligure.

1196

Ambride

1960

Colombo – Griante

Arnaldo Legati

– primo ed unico proprietario Arnaldo Legati (CO), certif. stazza n° 175 del 25/09/1985.

1211

Bibò

(ex Frangimar VI,

ex Tommasina)

1961

Patrone – Ceriale

Claudio Cavalazzi

– primo proprietario Giuseppe Pittaluga, certif. stazza n° 575 del 18/05/1961, nome “Tommasina” (VM/1961-1, p. 50);

– 1961 (09/10) p.p. a Guido A. Guidetti, certif. n° ?, nome “Frangimar VI”;

– 1993 (29/07) certif. n° 366 p.p. a Claudio Cavalazzi, nome “Bibò”.

1225

Nico II

1961

Russo – C/mare di stabia

Marco Guerra

– primo proprietario Gianvico Saccardo (Schio), certif. stazza n° 589 del 01/02/1961 (VM/1961-4, p. 568);

– (data imprecisata) p.p. a Marco Guerra (voltura AICD in corso).

Settembre 2011 terminato restauro realizzato dal nuovo proprietario (foto in archivio).

1230

ex Noa Noa

1961

Mostes – GE Prà

Uberto Capannoli

– mancano dati primo proprietario;

– dicembre 2009 Uberto Capannoli acquista il dinghy ed inizia il restauro da se. Lo scafo ha la targhetta originaria del cantiere, ma il n° velico 1230 che da una prima ispezione non è emerso inciso sullo scafo risulta solo dalla vecchia vela in dotazione.

1249

Pia

1961

Fazio – Varazze

Claudio Villa

– sul registro FIV il numero velico risulta rilasciato al costruttore e mancano i dati del certificato di stazza, ma sul paramezzale vi è stampigliato il numero 1249 e esiste la targhetta del cantiere. (VM/1961-5, p. 747);

– (data imprecisata) p.p. a Claudio Villa (Lavagna) (passaggio non registrato AICD).

L’attuale proprietario ha dichiarato di avere trovato la barca in un magazzino “completa di prendisole e coperta tutta di cuscini bianchi compreso il pozzetto”.

1253

Dado

1963

Patrone Ceriale

Alberto Consigliere

– primo proprietario Mario Bello, certif. stazza n° 617 del 11/05/1963;

– (data imprecisata) p.p. a Mario Solza (Genova) (passaggio p. non registrato AICD);

– 1971 (21.06) p.p. a Felicina Beretta in Consigliere (passaggio p. non registrato AICD);

– attuale proprietario Alberto Consigliere (Genova) (passaggio p. non registrato AICD).

Lo scafo ha la targhetta originaria del cantiere, ma il n° velico 1253 che da una prima ispezione non è emerso inciso sullo scafo risulta solo dalla vecchia vela in dotazione.

1255

Nenè

(ex Sandy)

1961

Patrone – Ceriale

Daniele Menegatti

– primo proprietario Paolo Amandola, certif. stazza n° 619 del 12/05/1631, nome “Sandy” (VM/1961-5, p. 747);

– 1961 (data imprecisata) p.p. a Roberto Priamo, nome “Nenè” (passaggio non registrato AICD);

– (data imprecisata) p.p. a Roberto Fortucci (passaggio non registrato AICD);

– 1994 (18/09) certif. n° 401 p.p. a Daniele Menegatti.

1263

Titi II

1961

Russo – C/mare di Stabia

Franco Mastellone

– primo proprietario Circolo Nautico Posillipo (Napoli), certif. stazza n° 627 del 30/06/1961 (fotocopia originale);

– (data imprecisata) p.p. a Gaetano Russo (Piano di Sorrento) (passaggio non registrato AICD);

– (data imprecisata) p.p. a Franco Mastellone (Piano Sorrento) (passaggio non registrato AICD).

Dinghy ordinato nel 1961 al Cantiere Russo di Castellammare d Stabia per la squadra juniores allenata dallo stabiese Pasquale De Maria sotto la cui guida il Posillipo vincerà quattro titoli juniores.

Palmares:

– Campionato Italiano 1961 (3°) tim. Eugenio Masciocchi (CN Posillipo);

– Campionato Italiano 1962 (3°) tim. Eugenio Masciocchi (CN Posillipo).

1280

Serpente

1961

Cozzani – La Spezia

Pietro Del Maschio

– primo proprietario Ministera Difesa Marina, certif. stazza n° 644 del 10/10/1961;

– data imprecisata: p.p. a Piovene Guido (noto scrittore del ‘900 italiano) (passaggio non registrato AICD);

– data imprecisata: p.p. Del Maschio Pietro (passaggio non registrato AICD).

Lo scafo è in esposizione all’ingresso dell’azienda del proprietario che motiva così la scelta: “cerco di comunicare, all’interno della mia azienda, con questi prodotti, l’importanza della conoscenza che permette, anche disponendo di elementari strumenti tecnologici, di realizzare cose magnifiche, in grado di generare economia e piacevolezza nella vita”.

1299

Lascia dire III

1962

Mostes – Genova Prà

Fabio Bonini

– primo proprietario Enrico Casareto, certif. stazza n° 956 del ? (YI/1962-1, p. 355);

– (data imprecisata) p.p. a William Coccetti (GE) (passaggio non registrato AICD);

– (data imprecisata) p.p. a Fabio Bonini che lo sottopone ad un completo e documentato restauro.

1313

Tommasina

(ex Tampi,

ex Cecchina III,

ex Anna)

1963

Patrone – Ceriale

Alessandro Bruzzone

– primo proprietario Felice Mandressi, certif. stazza n° 677 del 28/05/1963, nome “Anna”;

– 1966 (04/05) certif. n° ? p.p. Maria Federica Nan in Sibelli, nome “Cecchina III” ;

– 1966 (28/06) certif. n° ? p.p. a Schivo Settimio, nome “Tampi”;

– 1971 (22/06) certif. n° ? p.p. a Giuseppe Pittaluga, nome “Tommasina”;

– 1972 (11/12) certif. n° ? p.p. a Alessandro Bruzzone.

Palmares:

– Campione Italiano 1966 tim. Pierino Vaccarezza (CNAM – Alassio);

Campione Italiano Classici 1997 tim. Alessandro Bruzzone (CV Vernazzolesi);

– Campionato Italiano 1998 (32°) tim. Alessandro Bruzzone (CV Verrnazzolesi).

1314

Pinocchio

(ex Giasone)

1962

Patrone – Ceriale

Ettore Tocchetti

– primo proprietario Ugo Colledan, certif. stazza n° 678 del 22/08/1962, nome “Giasone”;

– 1972 (02/08) certif. n° ? p.p. Giuliano Fleres;

– 1994 (15/07) certif. n° 391 p.p. a Daniele Riva;

– 2000 (01/06) certif. n° 605 p.p. Ettore Tocchetti, nome “Pinocchio”.

1316

Guenda

(ex Tommasina,

ex Guenda)

1962

Lillia – Musso

Massimo Pardi

– primo proprietario Gianni Lillia, certif. stazza n° 680 del 31/08/62, nome “Guenda”;

– 1964 (21/07) certif. n° ? p.p. Giuseppe Pittaluga, nome “Tommasina”;

– 1898 (14/08) certif. n°245 p.p. a Vincenzo Abbate;

– (data e dati imprecisati) p.p. a Gilardoni (Tramezzo);

– 2011 (09/02) certif. n° 680 p.p. a Massimo Pardi.

Massimo Pardi, amante degli scafi di legno (è anche proprietario I-1836) a proposito di “Guenda” dichiara:

“Ho trovato “Guenda” a Milano in un magazzino, l’ho acquistato e rimesso a nuovo ridandogli il nome originario. Il numero velico è inciso sul paramezzale ed è appartenuto per qualche anno al mitico Gianni Lillia passando poi a Gilardoni di Tramezzo con il nome di “Tommasina”.

Interpellato Meco Lillia, mi informa che a quei tempi a Musso viveva una bella ragazza di nome “Guendalina”…altro non volli sapere”.

1325

Aldinghy

1962*

Silenzi (presunto)

Paolo Dominioni

– primo proprietario Fabio Arzeni (Ancona) (mancano dati certif. stazza);

– anni ’60 p.p. a Anastasio Michelangelo (Recco)(passaggio p. non registrato AICD);

– 2011 (19/04) p.p. a Paolo Dominioni, certif. di stazza n° 1041.

Il numero velico 1325 risulta stampigliato su barra timone, picco, albero e boma.

1332

Rea

1963

Cranchi

A. Apolloni Ghetti

– primo proprietario Rea Carmine certif. stazza n° 696 del 02/12/1964;

– (data imprecisata) p.p. a Apolloni Ghetti (p.p. non registrato AICD), nome “Ondina” (ancora proprietario nel 2010).

Palmares:

– Campionato Italiano 1999 (29°) tim. Cristiano Battista (CV Roma).

1338

Malù

1963

Lillia – Musso

Antonella Alberici

– primo proprietario Luigi Nicolini (MI) (mancano altri dati sul registro FIV);

– 2003 (22/06) certif. n° 742 p.p. a Giuseppe La Scala;

– 2011 (16/03) certif. n° 742 p.p. a Antonella Alberici (RM).

Palmares:

– Trofeo Nazionale Dinghy Classico 2006 (1°) tim. Renzo Santini (CV Bellano).

1365

Flash

1963

Polito – C/mare di Stabia

Giuseppe e Filippo La Scala

– primo proprietario Raffaele Polito certif. stazza n° 729 del 19/07/1963 (fotocopia originale);

– 1965 (17/12) certif. n° ? p.p. a Leone Zenone;

– 1992 (10/03) certif. n° 287 p.p. a Bruno Pisaturo (Napoli);

– (anno imprecisato) p.p. a Mario Canale (Napoli);

– 2008 (08/02) certif. n° 380 p.p. a Giuseppe La Scala.

Sottoposto a restauro a Napoli prima da un giovane artigiano di Marechiaro e poi da Gennaro Lepre, è stato definitivamente sistemato dall’ultimo proprietario che l’ha affidato a Walter De Bernardi di Bellano.

Partecipa assiduamente al circuito dei Dinghy Classici (TNDC).

Palmares:

Campione Italiano 1963/1965 tim. Raffaele Polito (CV Stabia);

– Campionato Italiano 1964 (3°) tim. Raffaele Polito (CV Stabia).

1366

Diabolik

(ex Etra VII)

1963

Patrone – Ceriale

Gianfranco Bucher

– primo proprietario Luigi Maragliano, certif. stazza n° 730 del 17/07/1964, nome “Etra VII”;

– (data imprecisata) p.p. a Pietro Boccone (passaggio non registrato AICD);

– (data imprecisata) p.p. a Gianfranco Bucher (passaggio non registrato AICD), nome “Diabolik”.

1368

Manigoldo

1963

Penco – Genova Sturla

Giuseppe Vanetti

– primo proprietario Alberto Gambigliani Zoccoli, certif. stazza n° 732 del 30/07/1963;

– 1989 (26/03) certif. n° 222 p.p. a Giuseppe Vanetti.

1371

Emilio II

1963

G. Lillia – Musso

Renzo Santini

– primo proprietario Gianpaolo Alfieri, certif. stazza n° 735 del 12/08/1963;

– 1996 (22/08) certif. n° 456 p.p. a Maggi;

– 2008 (data imprecisata) p.p. a Santini Renzo (p.p. non registrato AICD);

– 2010 (02/09) certif n° 1027 p.p. a Renzo Santini

Restaurato e riportato in perfetta efficienza partecipa al circuito dei Dinghy classici. (TNDC).

Palmares:

– 1963 Campionato Italiano (10°) tim. Gianni Lillia (CV Como).

1374

Gipsy

(ex Hydra,

ex SandoKan VII,

ex Brezza,

ex Luna,

ex SandoKan VII)

1963

G. Lillia – Musso

Silvio Spagnul

– primo proprietario Gianni Lillia, certif. stazza n° 738 del 26/09/1963, nome “Sandokan VII” (emesso duplicato 12/08/86);

– 1986 (08/12) certif. n° 191 p.p. a Manrico Budassi, nome “Luna”;

– 1990 (14/02) certif. n° 191/b p.p. a Riccardo M. Fagugli, nome “Brezza”;

– 2007 certif. n° ? p.p. a Nicolò Orsini Baroni, nome “Sandokan VII”;

– 2009 (06/03) certif. n° 908 p.p. a Mauro Giordano (NA), nome “Hydra”;

– 2009 p.p. a Silvio Spagnul (TS), nome “Gipsy “ (passaggio non registrato AICD).

1418

Graziella

1964

Patucelli – Gargnano

Davide Degennaro

– primo proprietario Pasqua di Bisceglie D. E. e G. certif. stazza n° 782 del 03/07/1964;

– (data imprecisata) p.p. a Davide Degennaro (BA) (passaggio non registrato AICD).

La barca è stata perfettamente restaurata nel 2009 dal Cantiere Nuova Rumi di Bellano e dal 2010 è il tender di “Astra” il famoso JClass che è una delle più belle barche che navigano nel mediterraneo.

1419

Borbone

(ex Bounty,

ex Silmar)

1964

Patrone – Ceriale

Gianfranco Simeone

– primo proprietario Silvano Cavaliere (GE), certif. stazza n° 783 del 17/07/1964, nome “Silmar”;

– 1996 (12/01) certif. n° 431 p.p. a Gianluca Ascanio, cambio nome “Bounty”;

– (data imprecisata) p.p. a Marsilio Tugliani (PG) (passaggio non registrato AICD);

– 2004 (14/04) certif. n° 778 p.p. a Gianfranco Simeone, cambio nome “Borbone”.

L’attuale proprietario in una lettera agli atti ha raccontato varie notizie tra cui il restauro effettuato dal cantiere dei F.lli Jurini di Numana.

1420

Esterel

(ex Diego,

ex Esterel)

1964

Patrone – Ceriale

Alessandro Bolis

– primo proprietario Roberto Giavi (VE) certif. stazza n° 784 del 10/07/1964, nome “Esterel”;

– 1993 (25/06) certif. n° 360 p.p. a Mario Gasperini, cambio nome “Diego”;

– 2001 (30/04) certif. n° 640 p.p. a Marco Dissera Bragadin;

– (data imprecisata) p.p. a Alessandro Bolis (passaggio non registrato AICD) nome “Esterel”.

1422

Igloo

1965

Patrone – Ceriale

Roberto Ballarin

– primo proprietario Benito Mario Oselladore, certif stazza n° 786 del 28/01/1965;

– 1984 (08/08) certif. n° 149 p.p. a Antonio Ballarin;

– (data imprecisata) p.p. a Roberto Ballarin (passaggio non registrato AICD).

1432

Vincenzina

1965

Russo – C/mare di Stabia

C.V. Roma

– primo proprietario Raffaele Russo, certif. stazza n° 796 del 01/07/1965 (fotocopia originale);

– (data imprecisata) p.p. a Valter De Dominicis (passaggio non registrato AICD);

– (data imprecisata) donato al C.V. Roma.

Palmares:

– Campionato Italiano 1999 (50°) tim. Valter De Dominicis (CV Roma);

– Campionato Italiano 2002 (59°) tim. Valter De Dominicis (CV Roma).

1436

X

1964

Cranchi – Brienno

Simone Marcovecchio

– numero rilasciato nel 1964 a Cranchi senza seguito di un verbale di stazza;

– (data imprecisata) p.p. a Simone Marcovecchio, nome “Marina”.

1463

Bumby

1965

Mostes Mario e Figli – GE Prà

Massimiliano Antonini

– primo proprietario Angiolina Gualino, certif. stazza n° 827 (senza data);

– 2011 (20/03) certif. n° 827 p.p. a Massimiliano Antonini.

1467

Babella

1965

Patrone – Cariale

Enrico Allara

– primo proprietario Giovanni Allodi, certif. stazza n° 831 del 08/10/1965;

– 2010 (data imprecisata) p.p. a Enrico Allara (passaggio non registrato AICD). Lo scafo è in corso di restauro da Ezio Cantone.

1468

Erica II

1965

Russo – C/mare di Stabia

Giuseppe e Filippo La Scala

– primo proprietario Albano Bertotto (Chioggia), certif. stazza n° 832 del 17/11/1965 (fotocopia originale);

– 2004 (29/03) certif. n° 775 p.p. a Giuseppe La Scala.

Palmares:

– Campionato Italiano 1984/1988 (2°) tim. Gianni Rossetti (CN Chioggia).

1469

Carlo I

1966

Russo – C/mare di Stabia

Andrea Pivanti

– primo proprietario Bruno Contiero, certif. stazza n° 833 del 05/05/1966 (fotocopia originale);

– 1982 (29/12) certif. n° 120 p.p. a Fernando Marafonte;

– 1993 (19/03) certif. n° 338 p.p. a Egidio Zambonin;

– (data imprecisata) p.p. a Cesare Melegari (passaggio non registrato AICD);

– 2010 (21/09) certif. n° 833 p.p. a Andrea Pivanti.

Nel 2009 lo scafo è restaurato ed è utilizzato da Andrea Pivanti.

Palmares:

Campione Italiano Classici 1995/1996 tim. Egidio Zambonin (CN Chioggia);

– Campionato Italiano 1997 (3°) tim. Egidio Zambonin (CN Chioggia).

1473

DIAÖ

1965*

Penco – Vernazzola

Eugenio Petretto

In data 6/10/2011 Eugenio Pedretto (Genova).

Ha inviato una foto della barca che sulla poppa porta il nome Diao e la sigla 10 GE 2088 ed ha rilasciato la seguente dichiarazione: “Purtroppo la fiancata sinistra è completamente marcita assieme a parte della chiglia, della ruota di prua e altro. Il verdetto di Nello Ottonello è stato: Barca inservibile”.

1474

Al

1965

Cantiere Navale Chiavari

Fabio Mangione

– primo proprietario Paola Giannozzi, certif. stazza n° 838 del 06/07/1965;

– (data imprecisata) p.p. a Fabio Mangione (passaggio non registrato AICD).

Perfettamente restaurato ed elegantissimo con il suo scafo blu notte “Al” partecipa brillantemente nel TNDC.

1475

Scignoria

1965

Cantiere Navale Chiavari

Liliana De Negri

– primo proprietario Liliana De Negri, certif. stazza n° 839 del 06/07/1965;

– 1991 (09/03) certif. n° 267 p.p. a Paolo Falciola;

– 1992 (23/05)certif. n° 267bis p.p. a Liliana De Negri.

Nel 2009 “Scignoria” è stato sottoposto ad un restauro molto accurato dal mastro d’ascia Benedetto Ferrando di Voltri.

Palmares, timoniere Liliana De Negri (CVSML):

– Campionato Italiano 1997 (34°)

– Campionato Italiano 1998 (17°)

– Campionato Italiano 1999 (20°)

– Campionato Italiano 2000 (45°)

– Campionato Italiano 2002 (51°)

Campione Italiano Classici 2000/2003

– Trofeo Nazionale Dinghy Classico 2003 (1°)

1478

Zombo

(ex Dawai,

ex Tampi)

1965

Patrone – Ceriale

Settimio Schiavo

– primo armatore Settimio Schiavo, certif. stazza n° 842 del 03.03.1966;

– 1966 (04.09) p.p. a Giovanni Sibelli;

– (data imprecisata) p.p. a Franco Bruni (FI) (passaggio non registrato AICD) che lo ha acquistato a Marina di Campo (Isola d’Elba).

Palmares:

Campione Italiano 1969 tim. Giovanni Sibelli (CNAM – Alassio).

1482

Ciami I

(ex Tommasina,

ex Speedy)

1966

Patrone – Ceriale

Silvio Dominici

– primo proprietario Angelo Sommavigo, certif. stazza n° 846 del 16/05/1966, nome “Speedy”;

– 1982 (13/09) certif. n° ? p.p. a Giuseppe Pittaluga, cambio nome “Tommasina”;

– 1986 (11/08) riemesso certif. per smarrimento

– 1990 (18/05) certif. n° 846 p.p. a Roberto Soldano;

– (data imprecisata) p.p. a Silvio Dominici (passaggio non registrato AICD), cambio nome “Ciami I“.

1486

Tommasina

1966

Patrone – Ceriale

Non identificato

– primo proprietario Giuseppe Pittaluga, certif. stazza n° 850 del 27/05/1967;

– 1983 (01/07) p.p. a Giorgio Colagrande.

Successivamente venduto nuovo proprietario non identificato.

1494

Ostro

1966

Costantini – Venezia

Giorgio Bersani

– primo proprietario Ezio Guglielmi, certif. stazza n° 858 del 08/08/1966;

– (data imprecisata) p.p. a Giorgio Bersani (passaggio non registrato AICD).

1520

Orchetta

(ex Ocean II,

ex Gnagna,

ex Ocean II)

1967

Costantini – Murano (VE)

Daniele Fabris Monterumici

– primo proprietario Flaminio Costantini, certif. stazza n° 884 del 13/11/67 (emesso il 03/01/68), nome “Ocean II”;

– 1990 (18/01) certif. n° 247 p.p. a Guglielmo Ungarelli, nome “Gnagna”;

– 1998 (08/11) certif n° 537 p.p. a Andrea Piccini, cambio nome “Ocean II”

– 2008 (24/04) certif. n° 745 p.p. a Daniele Fabris Monterumici, nome “Orchetta”.

Sottoposto a restauro nel 2009 dal Cantiere Savian di Cavallino (VE) è attivamente presente al circuito del TNDC.

1522

Elisabetta

1967

Patrone – Ceriale

Raffaele Resta

– primo e unico proprietario Raffaele Resta, certif. stazza n° 886 del 01/08/1967.

(31/03/2011 emesso duplicato certif. n° 886 per smarrimento).

1529

Huchinango

(ex Sam Pam)

1968

Patrone – Ceriale

Edoardo Casarola

– primo proprietario Silvio Gotuzzo, certif. stazza n° 894 del 1202/1968. Lo stesso proprietario ha cambiato il nome originario “Sam Pam” in “Huachinango”;

– (data imprecisata) venduto a Casarola (passaggio non registrato AICD).

Palmares:

Campione Italiano 1976/1978 tim. S. Gotuzzo (CAVM Recco);

– Campionato Italiano 1979/1982 (3°) tim. S. Gotuzzo (CAVM Recco);

Campione Italiano Master 1995 tim. S. Gotuzzo (CAVM Recco).

1530

Spritz (ex Azem II)

1968

Patrone – Ceriale

Giuseppe e Filippo La Scala

– primo proprietario Egidio Zambonin, certif. stazza n° 895 del 16/01/1968, nome “Azem II”;

– 1990 (09/06) certif. n° 259 p.p. a Sergio Michel, nome “Spritz”;

– 2008 (08/02) certif. n° 959 p.p. a Giuseppe La Scala.

Nel 2009 lo scafo è stato sottoposto ad un restauro integrale effettuato da Walter De Bernardi di Bellano ed ha vinto nello stesso anno la “Targa Savoia” per il miglior restauro.

Palmares:

– Campionato Italiano 1969 (3°) tim. Egidio Zambonin (CN Chioggia);

Campione Italiano 1994 tim. Sergio Michel (SVOC Monfalcone);

Campione Italiano Master 1995/1999 tim. Sergio Michel (SVOC Monfalcone);

Campione Italiano Classici 1992/1993/1994/1998/1999/2002/2005 tim. Sergio Michel (SVOC Monfalcone);

– Campionato Italiano 1998 (13°) tim. Sergio Michele (SVOC);

– Campionato Italiano 1999 (10°) tim. Sergio Michel (SVOC);

– Campionato Italiano 2002 (16°) tim. Sergio Michel (SVOC);

– Campionato Italiano Classici 2005 (2°) tim. Sergio Michel (SVOCMonfalcone)

– Campionato Italiano Classici 2006 (3°) tim. G.ppe La Scala (CV Bellano);

– Trofeo Nazionale Dinghy Classico 2007/2009 (1°) tim. Giuseppe La Scala (RYCC Savoia).

1532

Zio Bilia

(ex Gianneris)

1968

Penco – Genova Sturla

Tullio Serra

– primo proprietario Andrea Gola, certif. stazza n° 897 del 17/02/1960, nome “Gianneris”;

– 1996 (04/03) certif. n° 435 p.p. a Enrico Pinna;

– 2007 (data incompleta) p.p. a Tullio Serra (GE)(passaggio non registrato AICD), nome “Zio Bilia”.

Enrico Pinna racconta: “Per una decina d’anni staziona a Sant’Antioco nelle buone mani di un torinese che per lavoro lo imbarca spesso su grosse navi in giro per il Mediterraneo. L’inconsueta barchetta verrà ammirata per dodici anni nelle sue escursioni, talvolta anche poco prudenti, oltre Capo Caccia”.

1538

Sunshine

1968

Patrone – Ceriale

Giancarlo Antonetti

– primo proprietario Silvio Perugi, certif. stazza n° 903 del 06/06/1968;

– (data imprecisata) p.p. a Giancarlo Antonetti (Sorrento) (passaggio non registrato AICD).

Palmares:

– Campionato Italiano 1997 (43°) tim. Donato Guarracino (CNM Alimuri).

1542

Dr. Jekyll

(ex Lampuga II)

1968

Patrone – Ceriale

Alessio Nobbio

– primo proprietario Bruno Berti, certif. stazza n° 907 del 04/09/1968, nome “Lampuga II”;

– 1991 (27/07) certif. n° 277 p.p. a Alessio Nobbio, nome “Dr. Jekyll”.

1548

Tivano V

(ex Picidi)

1969

Russo – C/mare di Stabia

Henriette Peona

– primo proprietario Dino Ravagnan (Chioggia), certif. stazza n° 913 del 21/03/1969, nome “Picidi”;

– 1996 (21/08) certif. n° 455 p.p. a Renato Peona, nome “Tivano V”.

Palmares:

– Campionato Italiano 1971/1977/1978 (3°) tim. Dino Ravagnan (CN Chioggia);

– Campionato Italiano 1974/1975 (2°) tim. Dino Ravagnan (CN Chioggia).

1550

Argo II

(ex Liana II,

ex Tommasina)

1969

Patrone – Ceriale

Gianmaria Annoni

– primo proprietario Giuseppe Pittaluga, certif. stazza n° 915 del 03/07/1969, nome “Tommasina”;

1971 (08/01) p.p. a Giulio Vergombello, nome “Liana II”;

– 1980 (23/05) certif. n° 52 p.p. a Francesco Bariffi, nome “Argo II”;

– (data imprecisata) p.p. a Gianmaria Annoni .

Palmares:

Campione Italiano 1982 tim. Gianni Pifferi (FV Malcesine);

– Campionato Italiano 1997 (41°) tim. F.sco Bariffi (CV Bellano);

– Campionato Italiano 2000 (56°) tim. F.sco Bariffi (CV Bellano).

1552

Wuthering Heights

(ex Istria)

1969

Patrone – Ceriale

Enrico Corsi

– primo proprietario Angelo Turrin (S.M.L.), certif. stazza n°917 del 19/05/1969, nome “Istria”;

– 1993 (20/05) certif. n° 355 p.p. a Laura e Luisa Cotta Ramosino;

– (data imprecisata) p.p. a Enrico Corsi (passaggio non registrato AICD), cambio nome “Wuthering Heights”.

1556

Corsaro Terzo

1969

Patrone – Ceriale

Luigi Zoni

– primo proprietario Benito De Francesco (GE), certif. stazza n° 921 del 03/07/1969;

– 1996 (12/01) certif. n° 429 p.p. Zoni Luigi.

1563

Nereide

1970

Patrone – Ceriale

Luigi Bonicelli

– primo proprietario Luigi Scala (Lavagna), certif, stazza n° 928 del 11/07/1970.

– (data imprecisata) p.p. a Luigi Bonicelli (passaggio non registrato AICD).

1566

No dinghy no party

1970

Cranchi

Marcello Corsi

– vecchio scafo ritrovato e restaurato da Marcello Corsi, certif. stazza n° 999 del 31/03/2010.

La barca è appartenuta a George Clooney.

1574

Freedom

(ex Nana Babi II, ex Sonia)

1972

Patrone – Ceriale

Luigi Giorgio Gilli

– primo proprietario Renato Lombardi, certif. stazza n° 939 del 21/06/1972, nome “Nana Babi II”;

– (data imprecisata) p.p. a Boido (cantiere nautico sul Lago Maggiore), cambio nome “Sonia”;

– 1986 (11/02) certif. n° 939 p.p. a Paolo Gilli, cambio nome “Freedom”;

– 2003 (26/05) certif. n° 939 p.p. a Luigi G., Gilli.

Nel 2006, dopo un lungo letargo, “Freedom” è stato sottoposto ad un restauro completo effettuato dall’artigiano Luca Della Torre (Nautica Tre Laghi) ed è tornato a navigre il 24 marzo 2007 per il Trofeo Città di Rapallo timonato da Luigi Gilli.

Palmares:

– 2008 Portofino vince il “Trofeo Challenger Bombola d’Argento” tim. Luigi G. Gilli.

1578

Venturina

(ex Carlo)

1967

Patrone – Ceriale

Gianluca Feruglio

– primo proprietario Carlo Schiffini, certif, stazza n° 943 del 20/03/1973, nome “Carlo”;

– 2010 (22/08) certif. n° 943 p.p. a Gianluca Feruglio e cambio nome “Venturina”.

1580

Carlo II

1973

Russo – C/mare di Stabia

Paolo Blosi

– primo proprietario Bruno Contiero (Cadoneghe – PD), certif. stazza n° 4 del 15/09/1973;

– 1987 (20/12) certif. n° 208 p.p. a Giandomenico Tesserin (MI);

– (data non indicata) certif. n° 513 p.p. a Fabio Mangione;

– 2010 (18/12) certif. n° 553 p.p. a Paolo Blosi (BO).

Palmares:

Campione Italiano 1988 tim. Egidio Zambonin (CN Chioggia);

– Campionato Italiano Classici 2008 tim. Fabio Mangione (CN Rapallo).

1582

CE II

1973

Patrone – Ceriale

Giuseppe Benvenuto

– primo proprietario Giuseppe Benvenuto (S. Margherita L.), certif. n° 3 del 05/09/1973.

Pur restando di proprietà di Benvenuto “CE II” è stato per oltre 30 anni messo a disposizione di validi timonieri che hanno conseguito importanti vittorie.

Palmares:

Campione Italiano 1977 tim. Angelo Oneto (CVSM Ligure);

– Campionato Italiano 1976 (2°) tim. Angelo Oneto (CVSM Ligure);

– Campionato Italiano 1981 (3°) tim. Angelo Oneto (CVSM Ligure);

– Campionato Italiano 1998 (16°) tim. G.ppe A. Viacava (CVSML);

– Campiopnato Italiano Classici 2007 (3°) tim. G.ppe Viacava (CVSM Ligure);

– Campionato Italiano Classici 2008 (2°) tim. G.ppe Viacava (CVSM Ligure).

1583

Mogador

1971

Patrone – Ceriale

Giuseppe Viacava

Vecchio scafo ritrovato nel 2010 e restaurato da Giuseppe Viacava (Portofino), certif. stazza n° 1028 del 18/12/2010.

1591

Silvia

1977

Patrone – Ceriale

Andrea Falciola

– primo proprietario Alberto Brentegani (PD) certif. n° 30 del 14/06/1984, nome “Silvia”;

– 1995 (29/06) certif. n° 413 p.p. a Dino Ravagnan (Chioggia);

– 1997 (data incompleta) p.p. a Renato Peona (passaggio non registrato AICD);

– 2007 (30/10) certif. n° 946 p.p. a Peona Majnoni Henriette, cambio nome “Montivo VI per Silvia”;

– 2010 (10/05) certif. n° 946 p. p. a Andrea Falciola, cambio nome.

1598

Daniela

1976

Patrone – Ceriale

Francesco Damonte

– primo proprietario Guido Guidi (Lerici) certif. n° 28 del 08/10/1976;

– 2010 (22/03) certif. n° 1016 p.p. a Francesco Damonte.

1604

Nemo II

(ex Tommasina,

ex Puian 4°)

1978

Patrone – Ceriale

Carlo Traverso

– primo proprietario Mauro Pedroni, certif. n° 38 del 18/11/1978, nome “Puian 4°”;

– 1980 (02/06) certif. n° 57 p.p. a Giuseppe Pittaluga, cambio nome “Tommasina”;

– 1984 (20/11) certif. n° 59 p.p. a Giorgio Porro (GE), cambio nome “Nemo II”;

– (data imprecisata) p.p. a Carlo Traverso (passaggio non registrato AICD).

1674

X

1983

Colombo – Cadenabbia

Carlo Pina

– primo proprietario Giovanni Cranchi, certif. n° 121 (senza altri dati);

– (data imprecisata) p.p. Pina Carlo (passaggio non registrato AICD).

1703

Klumsje

1985

Colombo

Franco Guidolin

– primo proprietario Dirk Welleimse, certif. stazza n° 151 del 29/08/1985;

– 2009 (28/12) certif. n° 151 p.p. a Franco Guidolin.

1721

Marlin (ex Tappo)

46/48

Archetti F.lli

Riccardo Masini

– primo proprietario Giacomo Grassi, certif. n° 171 del 20/09/1985, nome “Tappo”;

– 1989 (15/08) certif. n° 171 p.p. Riccardo Masini (MI), cambio nome “Marlin”.

Masini riferisce: “Lo scafo ha subito un intervento straordinario di manutenzione nel 1986 eseguito da Gianni Ravasio c/o il cantiere nautico di Fiumelatte (Lecco). Dal 1988 al 2002 lo scafo ha partecipato alle attività agonistiche di classe organizzate sul bacino del Lago di Como, compreso due Campionati italiani organizzati dal CV Bellano.

Palmares:

– 1993 Coppa Corenno (3°);

– 1998 Coppa Corenno (1°) scafi d’Epoca;

– 1999 Coppa Corenno (1°) scafi d’Epoca;

– 2000 Coppa Corenno (2°) Classici;

– 2000 Campionato Lario (1°) Classici;

– 2001 Campionato del Lario (2°) Classici.

1728

Irma “La Douce”

(ex Irma)

1986

Colombo

Eugenio Mellera

– primo proprietario Lauro Colombo Vago (Monza) certif. stazza n° 180 del 03/05/1986, nome “Irma”;

– 2010 (05/12) certif n° 180 p.p. a Eugenio Mellera, nome “Irma La Douce”.

1729

Violante

(ex Bea Boa)

1986

Colombo

Nicolò Orsini Baroni

– primo proprietario Fabio Costa, certif. stazza n° 181 del 17/06/1986, senza nome;

– 1996 (12/01) certif. n° 430 p.p. a Giovanni Cerutti;

– 1997 (28/04) certif. n° 495 p.p. a Stefano Galli, nome “BeaBoa”;

– 2009 (06/03) certif. n° 495 p.p. a Orsini Barone Nicolò, nome “Violante”.

Con Nicolò Orsini “Violante” partecipa attivamente al circuito del TNDC.

1730

Caracò

1986

Colombo

Paolo Leuzzi

– primo proprietario Salvatore Di Benedetto (Bacoli-NA) certif. stazza n° 182 del 08/08/1986;

– 2003 (25/08) certif. n° 347 p.p. Paolo Leuzzi.

1738

Angi

1978

Patrone

Luigi Esposito

– primo proprietario Cesare Ivaldi (MI), certif. stazza n° 190 del 10/05/1987;

– 1995 (10/06) certif. n° 414 p.p. Luigi Esposito (Sorrento).

1739

Nostra Signora dei Turchi

1987

Colombo – Cadenabbia

Giovanni Vialli

– primo proprietario Ambrogio Gagliolo – Basiglio (MI), certif. stazza n° 193 del 22/06/1987;

– (data imprecisata) p.p. a Giovanni Vialli (passaggio non registrato AICD).

1742

‘O terror do mundo

1987

Colombo

Marco Colombo

– primo proprietario Ugo Colombo (MI), certif. stazza n° 196 del 22/06/1987;

– (data imprecisata) p.p. al figlio Marco Colombo (non registrato AICD).

1762

Rabetta

1989

Colombo

Giuseppe De Marte

– primo ed unico proprietario Giuseppe De Marte (Milano), certif. stazza n° 224 del 20/06/1989.

Rabetta”, tenuto in perfetto stato di conservazione nonostante l’intensa attività agonistica, viene periodicamente curato presso il cantiere costruttore.

Assidua la presenza di “Rabetta” e del suo armatore ai

campionati italiani, alle regate nazionali e a tutte le

edizioni del TNDC.

1763

Grazie notaio

(ex Fiesta X)

1989

Colombo

Giuseppe Giordano

– primo proprietario Corrado Coen certif. stazza n° 225 del 15/01/1992, nome “Fiesta X”;

– 2005 (09/03) certif. n° 818 p.p. a Maurizio Manzoli;

– (data imprecisata) p.p. Giuseppe Giordano (MI), nome “Grazie notaio” (passaggio non registrato AICD).

Palmares:

Campione Italiano Classici 2005 tim. Maurizio Manzoli (CN Rapallo);

Campione Italiano Classici 2007 tim. Andrea Zaoli (YC Sanremo);

– Trofeo Nazionale Dinghy Classico 2005 vincitore tim. Maurizio Manzoli (CN Rapallo).

1772

Scricciolo

(ex Drop,

ex Zara IV)

1989

Archetti F.lli – Peschiera M.

Giulio Cozzani

– primo proprietario Piero Pellicini, certif. stazza n° 238 del 31/12/1989, nome “Zara IV”;

– 1992 (15/01) p.p. a Paolo Ermolli, cambio nome “Drop”;

– (data imprecisata) p.p. a Giulio Cozzani, nome “Scricciolo” (passaggio non registrato AICD).

L’ulimo proprietario Cozzani ha comunicato che quando ha acquistato la barca portava il nome di “Scricciolo” e questo lascia pensare che tra lui ed Ermolli ci sia stato un altro proprietario.

1777

Testavuota

1990

Colombo

Danilo Chiaruttini

– primo ed unico proprietario Gianmarco Bianchi (MI), certif. stazza n° 246 del 25/06/1990.

– (data imprecisata) p.p. a Danilo Chiaruttini (passaggio non registrato AICD);

– 2010 (30/05) certif. n° 246 p.p. a Danilo Chiaruttini.

1792

Oh Perella

1991

Colombo

Carlo Sada

– primo proprietario Carlo Sada, certif. stazza n° 272 del 28/07/1991;

– 2010 (06/06) certif. stazza n° 272 duplicato per smarrimento e nome “Oh Perella”.

1793

Spirit of Charlie

(ex Ambarabaciccicoccò)

1991

Colombo

– primo proprietario Giordano Zucchi, certif. stazza n° 273 del 28/07/1991, nome “Ambarabaciccicoccò”;

– 2003 (06/03) certif. n° 704 p.p. a Giulio Alati, nome “Spirit of Charlie”;

– 2003 (25/08) certif. n° 746 p.p. a Alessandro Massarelli;

– (data imprecisata) venduto a nominativo straniero non rintracciato.

1797

Il pinguino

1970

Patrone – Ceriale

Andrea Falciola

– primo proprietario Paolo Falciola, certif. di stazza n° 279 del 11/08/1991;

– 2011 (20/07) certif. n° 279 p.p. a Andrea Falciola.

1799

Dama

1963

Mulazzani

Dario Cavallini Francolini

– primo ed unico proprietario Dario Cavallini Francolini (PV), certif. stazza n° 282 del 10/03/1992.

1800

Pina Bausch

(ex Poliagnan)

1991

Colombo

Gianpaolo Zoli

– primo proprietario Giuseppe Annoni, non risultano i dati della stazza, senza nome;

– 1995 (046/04) certif. n° 406 p.p. a Dalla Santa;

– 2009 (10/02) certif. n° 406 p.p. a Leonello Azzarini, nome “Poliagnan”;

– 2011 (16/05) certif. n° 406 p.p. a Gianpaolo Zoli, cambio nome “Pina Bausch”.

Azzarini e “Poliagnan” sono attivi partecipanti al TNDC.

1802

Bettica

1950

Cranchi

Gianvirgilio Cugini

– primo proprietario Alberto Cappato, certif. stazza n° 405 del 05/02/1995;

– (data non precisata) p.p. a Gianvirgilio Cugini (passaggio non registrato AICD).

1815

Arrivederci e grazie

1992

Colombo

Leonardo Dragonetti

– primo ed unico proprietario Leonardo Dragonetti, certif. stazza n° 301 del 01/03/1992.

1817

Lazy Cat

1992

Colombo

Paolo Coletti

– primo proprietario Valerio Zoja, certif. stazza n° 303 del 01/02/1993;

– 1999 (12/08) certif. n° 571 p.p. a Paolo Alfonso Sada;

– 2011 (26/02) certif. n° 571 p.p. a Paolo Coletti.

Palmares:

– Campionato Italiano 1997 (46°) tim. Valerio Zoja (CV Ceresio);

– Campionato Italiano 1998 (43°) tim. Valerio Zoja (CV Ceresio).

1828

Neséa

(ex Netta)

1968

Patrone – Ceriale

– primo proprietari Paolo Pasquini (Genova), certif. stazza n° 314 del 28/09/1992, nome “Netta”;

– 1995 (16/01) p.p. a Paolo Venier (Roma) mancano altri dati;

– 2004 (23/07) p.p. a Giovanni Battista Pucillo (Anzio) certif. stazza n° 793;

– 2011 p.p. a Federico Boccalaro (Roma) passaggio non registrato AICD.

Mancano dati precedenti al ritrovamento di Paolo Pasquini a Celle Ligure.

1836

Venticinque

1944

Mostes – Genova Sturla

Massimo Pardi

Precedentemente questo scafo non risulta stazzato. La data di costruzione è presunta

– primo proprietario Federico Pilo Pais certif. stazza n° 322 del 17/07/1992, nome “X“ 1993 (17/03) certif. n° 337 p.p. a Pardi Massimo, nome “Venticinque”.

1837

Hydra

(ex Marina d’Equa)

1992

Colombo – Cadenabbia

Mauro Giordano

– primo proprietario Giuseppe Tozzi (NA), certif. stazza n° 323 del 14/01/1993, nome “Marina d’Equa”;

– 2007 p.p. a F.sco Pio Porta (NA) (passaggio non registrato AICD);

– 2009 (?) p.p. a Mauro Giordano (NA), (passaggio non registrato AICD), nome “Hydra”;

– 2009 p.p. a Silvio Spagnul (TS) (passaggio non registrato AICD).

Palmares:

– Campionato Italiano 1997 (39°) tim. Roberto Petraccone (LNI C/mare S.);

– Campionato Italiano 1998 (41°) tim. Roberto Petrccone (LNI C/mare S.);

– Campionato Italiano 1999 (40°) tim. Roberto Petraccone (LNI C/mare S.).

“Hydra” partecipa al TNDC timonato da Romeo Giordano (nato nel 1998) il più giovane timoniere dell’AICD.

1838

Tender to

(ex Zara V)

1992

Archetti

Costanzo Villa

– primo proprietario Piero Pellicini, certif. stazza n° 324 del 01/02/1993, nome “Zara V”;

– (data imprecisata) p.p. a Agostino Denti (AVAV) (p.p. non registrato AICD);

– 2004 (23/11) certif. n° 797 p.p. a Villa Costanzo, cambio nome “Tender to”.

1842

Baloo

N.I.

Baglietto (?)

Norberto Foletti

– primi proprietari Alvaro Rocchi e Edoardo Barni (Roma), certif. stazza n° 538 del 11/08/1998;

– (data imprecisata) p.p. a Norberto Foletti (passaggio non registrato AICD).

Questo scafo risulta stazzato per la prima volta nel 1998 (in archivio copia verbale di stazza e certificato di stazza) ed è attribuito al Cantiere Baglietto, senza indicazione del luogo ed anno di costruzione.

Sul registro dei numeri velici rilasciati da AICD (brogliaccio Bariffi) il n° velico I-1842 è stato invece assegnato in data 21.06.1992 allo scafo “Sregoi” costruito da Fazio di Varazze nel 1961 per l’armatore Andrea Ghisalberti (GE) certif. di stazza n° 328 senza data di emissione.

Un mistero tutto da chiarire.

1844

Amore e Psiche

1993

Archetti

Fausto Pasquesi

– primo ed unico proprietario Fausto Pasquesi, certif. stazza n° 331 del 18/04/1993.

1846

Principe

1993

Colombo – Cadenabbia

Giuseppe e Filippo La Scala

– primo proprietario Corrado Isenburg, certif. stazza n° 335 del 01/02/1993;

– 2008 (08/02) certif. n° 335 p.p. a Giuseppe La Scala.

Palmares:

Campione Italiano 1995 tim. Corrado Isenburg (YCI Genova);

– Campionato Italiano 1996 (3°) tim. Corrado Isenburg (YCI Genova);

– Campionato Italiano 1998 (7°) tim. Corrado Isenburg (YCI Genova);

– Campionato Italiano 1999 (4°) tim. Corrado Isenburg (YCI Genova);

– Campione Italiano Classici 2009 tim. Filippo La Scala (RYCC Savoia).

1850

Nuvoletta

(ex Meribi)

1993

Colombo

Gabriele Cingolani

– primo proprietario Marco Bertoli, certif. stazza n° 343 del 04/05/1993, nome “Meribi”;

– 2003 (12/12) certif. stazza n° 753 p.p. a Gabriele Cingolani, nome “Nuvoleta”.

1852

Orione II

1981

Archetti

Mario Ucchiello

– primo proprietario Luigi Ucchiello, certif. stazza n° 345 del 17/07/19/97;

– (data imprecisata) p.p. a Mario Ucchiello (erede) (passaggio non registrato AICD).

Palmares:

– Campionato Italiano 1997 (32°) tim. Luigi Ucchiello (CN Posillipo).

1853

Anna

1992

Archetti

Giuseppe Caputo

– primo proprietario Pasquale Giugno (NA), certif. stazza n° 346 del 25/03/1997;

– 2010 venduto a Giuseppe Caputo di Salerno.

Ha partecipato al TNDC nel 2007 e 2008 timonato da P. Giugno (CN Posillipo).

1854

Senor Consul

(ex ‘O pataniello)

1992

Archetti

R.Y.C.C. Savoia

– primo proprietario Paolo Pane (NA) certif. stazza n° 347 in data imprecisata, nome “’O pataniello”;

– data imprecisata) p.p. a Carlo Postiglione (NA) (passaggio non registrato AICD);

– (data imprecisata) p.p. a RYCC Savoia (passaggio non registrato AICD), cambio nome “Senor Consul”.

Ha partecipato alla tappa napoletana 2007 e 2008 del TNDC.

1860

Silmar

1963

Postiglione – Napoli

Mario Mancini

– primo ed unico proprietario Mario Mancini (NA) (n° vel. assegnato nel 1993 in attesa di stazza avvenuta nel 2009).

Ha partecipato alla tappa napoletana 2008 e 2009 del TNDC.

1863

FraGaMar II

(ex Lelabù ex X)

1993

Colombo

Ubaldo Bruni

– primo proprietario Massimo Paleari, certif. stazza n° 356 del 31/05/1993, senza nome;

– 2005 (06/06) certif. n° 828 p.p. a Edoardo Magliozzi, nome “Lelabù”;

– 2009 (06/03) certif. n° 828 p.p. a Ubaldo Bruni, nome “FraGaMar II”.

Ubaldo Bruni, timoniere di punta della Classe Dinghy partecipa con “Fragamar II” alle principale regate del circuito TNDC.

1868

Bisbettica

1993

Colombo

Elio Falzotti

– primo proprietario Alberto Cappato, certif. stazza n° 369 del 08/09/1993;

– 2007 (21/03) certif. n° 369 p.p. a Elio Falzotti.

1871

Baby Moon

(ex La Fru)

1993

Colombo

J. M. Klieman

– primo proprietario Alfonso Postorino, certif. stazza n° 372 del 08/09/1993, nome “La Fru”;

– (data imprecisata) p.p. a Julian M. Klieman, nome “Baby moon” (passaggio non registrato AICD).

Palmares:

– Campionato Italiano 1997 (24°) tim. Alfonso Postorino (AS Vega);

– Campionato Italiano 1998 (33°) tim. Alfonso Postorino (AS Vega).

1872

My Way

1993

Colombo

Aldo Esposito

– primo proprietario Francesco Scordamaglia (VA), certif. stazza n° 373 del 22/10/1993;

– 1995 (?) p.p. a Domenico di Martino (C/mare Stabia)(passaggio non registrato AICD);

– (data imprecisata) p.p. Aldo Esposito (Procida) (passaggio non registrato AICD).

Ha partecipato all’attività agonistica della flotta Dinghy della V Zona negli anni 1995/2000. Recentemente ha preso parte alla tappa napoletana del TNDC 2008/2009.

1874

Regulus

(ex X)

1992

Colombo – Cadenabbia

Alberto Marini

– primo proprietario Stefanini, certif. stazza n° 375 del 11/1993, senza nome;

– 2007 (03/05) certif. n° 910 p.p. a Alberto Marini (RM), nome “Regulus”;

– 2010 (01/07) certif. n° 910 p. revisione stazza a Alberto Marini.

1876

Carlotta

1965

Cranchi

Non indicato

– primo proprietario Sergio Cecchieri, certif. stazza n° 404 del 04/02/1995. Successivamente è stato venduto ma mancano i dati dell’acquirente.

1877

Eros

(ex Johnny Rompino)

1993

Colombo

Roberto Scanu

– primo proprietario Andrea Apolloni (RM), certif. 378 del 11/01/1994;

– 2010 (10/06) certif. stazza n° 378 p.p. a Roberto Scanu e cambio nome “Eros”.

1879

Non indicato

1994

Archetti

Mario Balano

– primo proprietario Mario Bolano, certif. di stazza n° 187 del 27/05/1994.

1886

Freguggia

1994

Colombo

Gualtiero Ferri

– primo proprietario Gemelli, certif. stazza n° 393 del 16/08/1994, senza nome;

– (data imprecisata) p.p. Ferri Gualtiero, nome “Freguggia” (passaggio non registrato AICD).

1890

Birichizzo

1966

Cranchi

Paolo De Pasquale

Mai stazzato in precedenza questo scafo è stato rintracciato alla metà degli anni ’90 per partecipare alla ripresa del Dinghy nel Golfo di Napoli.

– 1995 (22/05) certif. di stazza n° 409 intestato a Paolo De Pasquale (Piano Sorrento).

1901

Fabrita

1960?

Patrone – Ceriale

Stefano Mundula

Inizialmente non è stato mai stazzato.

– 1995 (19/06) certif. stazza n° 422 a Stefano Mundula.

1903

Non indicato

1995

Archetti

C.V. Brindisi

– primo proprietario Eugenio Carlucci, certif. stazza n° 427 del 31/12/1995;

– (data imprecisata) p.p. a C.V. Brindisi (passaggio non registrato AICD).

1906

Isolabella

1996

Archetti

Paolo Briolini

– primo proprietario Del Vecchio stazzato il 18/12/1995, senza n° certif. e senza nome;

– 2007 (12/09) certif. n° 940 p.p. a Paolo Briolini (BO) nome “Isolabella”.

Partecipa attivamente alle regate del circuito TNDC.

1913

Emilio

1980

Polito – C/mare di Stabia

Alberto Ridi

– primo proprietario Michele Annunziata (Ottaviano-Na), ordinato nel 1976 è stata l’ultima costruzione prodotta da Polito. È stazzato il 29/05/1997 certif. stazza n° 501;

2007 (30/03) certif. stazza n° 903 p.p. a Alberto Ridi (FI)

Palmares:

– Campionato Italiano 1997 (36°) tim. Simone Annunziata (LNI C/mare di Stabia).

1915

Lion’s Girl

1953

Russo – C/mare di Stabia

Paolo Corbellini

– primo proprietario Antonio Martinelli (NA), non stazzato e senza nome;

– 1996 (16/05) certif. stazza n° 446 a Paolo Rastrelli, nome “Lion’s Girl” (LNI C/mare di Stabia);

– 2003 venduto a Fabio Mangione (passaggio non registrato AICD);

– (data imprecisata) acquistato da Paolo Corbellini (UV Maccagno) (passaggio non registrato AICD).

Con Paolo Rastrelli lo scafo negli anni 1995/2000 è stato attivo protagonista della Flotta Campana.

Palmares:

– Campionato Italiano 1997 (38°) tim. Paolo Rastrelli

(C/mare di Stabia);

– Campionato Italiano 1998 (42°) tim. Paolo Rastrelli
(C/mare di Stabia);

– Campionato Italiano 1999 (36°) tim. Paolo Rastrelli
(C/mare di Stabia).

1918

Phyllis

1992

Colombo

Gaetano Di Capua

– primo ed unico proprietario Gaetano Di Capua, certif. stazza n° 442 del 10/04/1996.

Negli anni ’90 è stato attivo protagonista della flotta Campana Dinghy.

Palmares:

– Campionato Italiano 1997 (23°) tim. Gaetano Di Capua (LNI C/mare di Stabia);

– Campionato Italiano 1999 (26°) tim. Gaetano Di Capua (LNI C.mare di Stabia);

– Campionato Italiano 2000 (49°) tim. Gaetano Di Capua (LNI C/mare di Stabia);

– Campionato Italiano 2001 (30°) tim. Gaetano Di Capua (LNI C/mare di Stabia).

1922

Taliesin

1963

Mostes – Lezzeno

Marco Sarcoli

Non risulta stazzato inizialmente.

– 1996 (24/08) certif. stazza n° 458 a Marco Sarcoli.

1932

Burbax

1996

Colombo

Piera Saronico

– primo proprietario Cesare Benedetti, passaggio di proprietà 2011 non registrato AICD a Piera Saronico, certif. stazza n° 492 del 23/04/1997.

1951

Maf

(ex Cape Wrath)

1973?

Patrone – Ceriale

Stefano Pizzarello

Non risulta stazzato precedentemente.

– 1997 (22/04) certif. stazza n° 451 a C.V. La Spezia nome “Cape Wrath”;

– 2005 (11/04) certif. n° 814 p.p. Leoni Mireno, nome “MAF”;

– 2010 (12/04) certif. n° 814 p.p. a Stefano Pizzarello.

Palmares:

– Trofeo Nazionale Dinghy Classico 2008 (1°) tim. Stefano Pizzarello (CV Tiberino).

1956

Il Gattopardo

1964

Cranchi

Alessandro Candela

Non risulta stazzato precedentemente (la data di costruzione è presunta).

– 2008 (?) certif. stazza n° ? a Candela Alessandro (PA)

Palmares:

– Campionato Italiano 1999 (49°) tim. A. Candela (VC Palermo);

– Campionato Italiano 2001 (32°) tim. A. Candela (VC Palermo);

Campione Italiano Classici 2001 tim. A. Candela (VC Palermo).

1964

X

1962

Colombo – Cadenabbia

Enrico Corsi

– primo proprietario C.M.H. Vernehras (NL) nel 1962 (esiste fattura £ 200.000+400 ige). Mai stazzato precedentemente.

– 1997 (21/10) certif. stazza n° 515 p.p. a Valerio Zoja che lo ha acquistato dalla vedova del precedente armatore. Stazione a Porto Ceresio (Lago di Lugano);

– 2010 (15/12) certif. n° ? p.p. a Enrico Corsi.

1970

Manigoldo II

1998

Colombo – Cadenabbia

Giuseppe Vanetti

– primo proprietario Guido Grugnola, certif. stazza n° 527 del 24/04/1998;

– (data imprecisata) p.p. a Giuseppe Vanetti (passaggio non registrato AICD).

1971

Pegaso

1997

Colombo

Luca Napoli

– primo proprietario Francesco di Tarsia di Belmonte, certif. stazza n° 521 del 30/10/1997;

– 2009 (05/05) certif. n° 521 p.p. a Luca Napoli (RM).

Palmares:

– Campionato Italiano 1998 (29°) tim. F.sco di Tarsia di Belmonte (AVM S. Severa);

– Campionato Italiano 1999 (33°) tim. F.sco di Tarsia di Belmonte (AVM S. Severa);

– Campionato Italiano 2001 (29°) tim. F.sco di Tarsia di Belmonte (AVM S. Severa);

– Campionato Italiano 2002 (35°) tim. F.sco di Tarsia di Belmonte (AVM S. Severa).

1978

Bon Ton

1982

Archetti

Non indicato

Non risulta stazzato precedentemente.

Data di costruzione presunta.

– 1999 (26/05) certif. stazza n° 563 a Gianni Castellaro.

Successivamente venduto non si conosce l’acquirente.

Palmares:

– Campionato Italiano 2000 (52°) tim. Gianni Castellaro (CVSML).

1993

Cin

1967

Cranchi

Franco De Ponti

Non risulta stazzato precedentemente.

Data di costruzione presunta.

– 1999 (19/06) certif. stazza n° 566 a Franco De Ponti.

2019

Gegonge

1999

Mulazzani

Giuseppe Contratto

Primo e unico proprietario Giuseppe Contratto, certif. stazza n° 615 del 11/07/2000.

2021

Non mollare

2000

Riva – Laglio

Luca Toncelli

– primo proprietario Giuseppe La Scala, certif. stazza n° 639 del 25/04/2001;

– 2011 (05/03) certif. n° 639 p.p. a Luca Toncelli.

Palmares:

– Campionato Italiano 2002 (42°) tim. Giuseppe La Scala (CV Bellano);

Campione Italiano Classici 2006 tim. Filippo La Scala (CV Bellano);

– Campionato Italioano Classici 2005/2006 (3°) tim. Giuseppe La Scala (CV Bellano);

– Campionato Italiano Classici 2007 (2°) tim. Filippo La Scala (CV Bellano).

2034

Anna

(ex La GiocOnda)

2001

Colombo

Riccardo Imperiali

– primo proprietario Mauro Agostini Bruno (MI), certif. stazza n° 639 del 30/04/2001;

– 2009 (18/04) certif. n° 639 p.p. a Pasquale Giugno (NA);

– 2011 (?) p.p. a Riccardo Imperiali (NA) (passaggio AICD in corso).

2035

Homo Erectus

1960

Non indicato

Stefano Tolotti

Vecchio scafo recuperato del quale non si conoscono i dati essenziali. Non risulta stazzato precedentemente.

– 2001 (02/06) certif. stazza n° 648 a Gianni Meschini;

– data imprecisata: p.p. a Stefano Tolotti (passaggio non registrato).

Palmares:

– Campionato Italiano 2001 (33°) tim. Gianni Meschini (C. Nautilus).

2039

Picaro VI

1960

Ruggero – Anzio

Giuseppe Fedele Lauria

Non risulta stazzato precedentemente.

Data di costruzione presunta.

– 2001 (18/05) certif. stazza n° 646 a Giuseppe Fedele Lauria.

2056

Abracadabra

(ex Gesida)

1978

Archetti – Montisola

Andrea Morassut

Non risulta stazzato precedentemente.

La data di costruzione dichiarata è presunta.

– 2003 (28/02) certif. stazza n° 703 a Leo Roberto, nome “Gesida”;

– 2005 (07/03) certif. n° 819 p.p. a Andrea Morassut, cambio nome “Abracadabra”.

2090

Santa Lucia

1978

Postiglione – Napoli

Domenico De Toro

Vecchio scafo recentemente ritrovato. Non risulta stazzato precedentemente e la data dichiarata presunta è errata perché il cantiere nel 1978 non era già da tempo più operativo.

– 2003 (25/08) certif. stazza n° 738 a Domenico De Toro.

Nel 2008 è stato sottoposto ad un accurato restauro (ampiamente documentato) effettuato dal mastro d’ascia Steno Niccolini di Vigna di Valle (Bracciano).

2092

Carlina

1978

Riva

Luca Grisotti

Non risulta stazzato precedentemente.

Data di costruzione presunta.

– 2003 (28/07) certif. stazza n° 740 a Luca Grisotti.

2098

Liliana

1957

Fazio – Varazze

Adriano Frassinetti (Eredi di)

Non risulta stazzato precedentemente.

Data di costruzione presunta, costruttore non individuato.

– 2003 (11/09) certif. stazza n° 749 a Frassinetti Adriano.

2130

Artemisia

1964

Patrone – Ceriale

Guglielmo Maraziti

Questo scafo, rintracciato da Fabrizio Cusin, non portava nessun numero velico stampigliato e il possesso di una vecchia vela con il il numero I-1194 non è stato ritenuto valido per il ripristino del vecchio certificato di stazza.

Emesso in data 31/03/2005, certif. stazza n° 812 a Fabrizio Cusin.

– 2007 (05/04) certif. n° 904 p.p. a Guglielmo Maraziti (SA).

2135

Pinta

1968*

Patucelli – Gargnano

Giorgio Battinelli

Nel 2005 il numero velico viene assegnato per prenotazione senza alcun dato.

– 2011 (20/08) certif. n° 1051 proprietario Giorgio Battinelli.

2146

Tarlo

1954

Mostes

Angelo Carrara

Vecchio scafo che non risulta stazzato precedentemente. La data indicata è presunta.

– 2006 (26/06) certif. stazza n° 852 a Giovanni Camer che ne ha curato personalmente il restauro;

– (data imprecisata) p.p. a Maurizio Sacchi (passaggio non registrato AICD);

– 2010 (15/12) certif. n° 852 p.p. a Angelo Carrara (Bovezzo – BS).

2147

Jolly ROGER

(ex Charlie il magnifico)

2006

Colombo

Romeo Giordano

Giulio Alati certif. stazza n° 840 del 21/03/2006.

– 2010 (24/12) certif. n° 840 p.p. a Romeo Giordano (NA), cambio nome “Jolly ROGER”.

2158

Venturiera

1969

Archetti

Alberto Heimler

Vecchio scafo, non risulta stazzato precedentemente.

2007 certif. provv. fino al 03/07/07 a Daniele Fabris.

– (data imprecisata) p.p. a Alberto Hemier (passaggio non registrato AICD).

2161

Caruso

(ex Picciotto)

2006

Riva

Vittorio Macchiarella

Sebastiano Timinieri, certif. stazza n° 850 del 01/06/2006.

– 2011 (29/01) certif. n° 850 p.p. a Vittorio Macchiarella (PA), cambio nome.

2169

Dorado

2006

Colombo – Cadenabbia

Anna Guglielminetti

Anna Guglielminetti certif. stazza n° 876 del 22/01/2007.

2184

Gone with the wind

1976

Colombo – Griante

Giangiacomo D’Ardia

Scafo stazzato per la prima volta dopo 30 anni dalla data di costruzione da Giangiacomo D’Ardia certif. stazza n° 929 del 23/07/2007.

2191

Freak out

2008

Riva

Eufrasio Anghileri

Eufrasio Anghileri, certif. stazza n° 986 del 16/03/2009.

2207

Greta VI

2008

van der Meer (Olanda)

Matteo Pizzarello

Giorgio Pizzarello, certif. stazza n° 972 del 19/06/2008.

– 2010 (30/11) certif. n° 972 p.p. a Matteo Pizzarello.

2210

Saragulli

2008

Colombo

Giuseppe Comerio

Giuseppe Comerio, certif. stazza n° 968 del 09/05/2008.

2211

KarmAsutra

2008

Riva

Attilio Carmagnani

Attilio Carmagnani, certif. stazza n° 969 del 09/05/2008.

2212

Buttoflewis

2008

Archetti Ercole

Guido Levi

Guido Levi, (mancano dati certif. stazza).

2213

Gigiballa

1957

Patrone

Uberto Capannoli

Vecchio scafo che non risulta stazzato precedentemente. La data di costruzione è presunta.

– Uberto Capannoli, certif. stazza n° 971 del 09/09/2008.

Palmares:

Campione Italiano Classici 2008 tim. Uberto Capannoli (CN S.Vincenzo);

– Trofeo Internazionale G. Cockshott 2009 (1°) tim. Uberto Capannoli (CN S. Vincenzo).

2214

Dram

1978

Archetti

Pio Cerocchi

Scafo non stazzato precedentemente e la data di costruzione è presunta.

– Pio Cerocchi, certif. stazza n° 977 del 12/08/2008.

2217

Paso Doble

2008

Colombo – Cadenabbia

Andrea Falciola

Fabio Mangione, certif. stazza n° 1006 del 20/07/2009.

– 2010 (10/05) certif. n° 1006 p.p. a Andrea Falciola.

2222

Mumble Mumble

1958

Cranchi

Fabio Fortin

Vecchio scafo mai stazzato precedentemente e la data di costruzione è presunta.

– 2008 (01/09) certif. stazza n° ? a Fabio Fortin.

Scafo completamente restaurato nel 2008 da Daniele Riva.

2223

Margarita

1972

Archetti

Stefano Greco

Non risulta stazzato precedentemente.

La data di costruzione è presunta.

Stefano Greco (mancano i dati di stazza).

2226

Abbidubbi

2009

Riva

Marco Giudici

Marco Giudici, certif. stazza n° 987 del 16/03/2009.

2229

Vespina

2009

Riva

Marcel Fux

Marcel Fux certif. stazza n° 998 del 28/04/2009.

Nota: lo scafo ha anche il numero velico svizzero SUI-1.

2230

Spirit of Falena

2009

Colombo

Vincenzo Penagini

Vincenzo Penagini, certif. stazza n° 995 del 20/04/2009.

2231

Adriana

2009

Colombo

Marcello Coppola

Marcello Coppola, certif. stazza n° 996 del 20/04/2009.

2236

Non indicato

2010

Riva

Cantiere Ernesto Riva

– primo proprietario Cantiere Riva, certif. stazza n° 1024 del 19/05/2010;

– 2010 (20/11) certif. n° 1024 p.p. a Marino Barovier.

2237

Fra

1983

Montisola

Francesco Barthel

Francesco Barthel, certif. stazza n° 1000 del 05/05/2009.

Scafo non stazzato precedentemente. La data di costruzione è presunta.

Dalla ricostruzione storica effettuata da Barthel primo proprietario risulta Baldo Fabiani, successivamente Vanni Poggi.

Nel 2008 lo scafo è stato sottoposto ad un restauro integrale effettuato dal Cantiere Del Carlo di Viareggio ed ha vinto nello stesso anno la “Targa Savoia” per il miglior restauro.

2238

Aola

1967

Montisola

Massimo Apostoli

Massimo Apostoli, certif. stazza n° 1002 del 13/05/2009.

Non risulta stazzato precedentemente data di costruzione presunta.

2239

Rita

1993

Colombo

Michele Carabellese

Michele Carabellese, certif. stazza n° 1002 del 13/05/2009.

Acquistato da Carabellese nel 1993 (esiste fattura) non è stato stazzato precedentemente.

2242

Gabbiano Pensatore

2009

Colombo

Francesco di Tarsia di Belmonte

Francesco di Tarsia di Belmonte, certif. stazza n° 1010 del 28/12/2009.

2244

Anna

2009

Colombo

Corrado Mastalli

– primo proprietario Corrado Mastalli, certif. stazza n° 1017 del 25/03/2010.

2248

Donna Maria

2009

Colombo

Fred Lachotzki

– primo proprietario Fred Lachotzki, certif. stazza n° 1018 del 25/03/2010.

2249

Tesoro

2009

Colombo

Carlo Bocchino

– primo proprietario Carlo Bocchino, certif. stazza n° 1019 del 25/03/2010.

2251

Moby dick’s baby

2010

Riva

Paolo Alfonso Sada

– primo proprietario Paolo Alfonso Sada, certif. stazza n° 2021 del 18/05/2010.

2254

Tir Na nO’g

2010

Riva

Alessandro Massarelli

– primo proprietario Alessandro Massarelli, certif. stazza n° 1022 del 18/05/2010.

2255

Aria

1972

Archetti

Giancarlo Pelosi

Vecchio scafo non stazzato precedentemente mancano notizie storiche.

– primo proprietario risulta Giancarlo Pelosi, certif. n° 1015 del 15/03/2010.

2256

Non indicato

2010

Riva

Cantiere Ernesto Riva

– primo proprietario Cantiere Riva, certif. stazza n° 1023 del 18/05/2010.

2258

Maxima

2010

Colombo

Massimo Schiavon

– primo proprietario Massimo Schiavon, certif. stazza n° 1030 del 06/01/2011.

2259

Giulia

1960*

Patrone – Ceriale

Emanuele Ottonello

Vecchio scafo non stazzato precedentemente. Nel 2010 è stato ritrovato, restaurato e fatto stazzare da Emanuele Ottonello (GE), certif. stazza n° 1027 del 02/08/2010.

Palmares

– 2011 Campione italiano Classici e Campione italiano Master (Over 60);

– 2011 TNDC 3°.

2260

Rose est l’amour

2010

Colombo

Luca Manzoni

– primo proprietario Luca Manzoni, certif. stazza n° 1031 del 24/12/2010.

2261

Motto 6 due

1973*

Patrone – Ceriale

Paolo Viacava

Vecchio scafo non stazzato precedentemente. Nel 2010 è stato ritrovato, restaurato e fatto stazzare da Giuseppe Viacava (Portofino). Venduto nel 2011 a Michael Von Der Gathen e stazzata anche in Svizzera con il numero di stazza SUI 2.

– primo proprietario Paolo Viacava certif. stazza n° 1029 del 18/12/2010.

2262

Liebling

2011

Riva

Alberto Baldan

– primo proprietario Alberto Baldan, certif. stazza n° 1036 del 16/03/2011.

2263

Duri ai banchi

2011

Colombo

Maurizio Baroni

– primo proprietario Maurizio Baroni, certif. stazza n° 1035 del 16/03/2011.

2264

Casmaran

2011

Colombo

Fabio Mangione

– primo proprietario Fabio Mangione, certif. stazza n° 1033 del 20/02/2011.

2267

Chiscassapava

2011

Riva

Filippo La Scala

– primo proprietario Filippo La Scala, certif. di stazza n° 1037 del 16/03/2011.

2268

Ancora non mollare

2011

Riva

Giuseppe La Scala

– primo proprietario Giuseppe La Scala, certif. di stazza n° 1038 del 16/03/2011.

2269

Prof. Sassaroli

2011

Riva

Cantiere Ernesto Riva

Nel 2011 passaggio di proprietàa Daniele Falcinelli in corso registrazione AICD nome attuale “A donf”.

– primo proprietario Cantiere Riva, certif. n° 1039 del 16/03/2011.

2270

Milonga

2011

Riva

Luciano Landi

– primo proprietario Luciano Landi, certif. n° 1048 del 30/05/2011.

2271

Poliagnan the Challenge

2011

Riva

Leo Azzarini

Nel 2011 passaggio di proprietà a Fabrizio Brazzo in corso di registrazione AICD

– primo proprietario Leo Azzarini (Mestre), certif. di stazza n° 1045 del 16/05/2011.

2272

Armida

1963

Patrone – Ceriale

Ezio Cantone

Vecchio scafo non stazzato precedentemente.

Nel 2010 è stato restaurato e fatto stazzare da Ezio Cantone, certif. di stazza n° 1042 del 19/04/2011.

Nel 2011 ha vinto la targa Savoia per il miglior restauro.

2274

Almar

1960

Sciallino

Matteo Picchio

Vecchio scafo non stazzato precedentemente.

Nel 2011 è stato ritrovato, restaurato e fatto stazzare da Matteo Picchio (MI), certif. stazza n° 1046 del 05/09/2011.

2275

Birkin

2011

Riva

Andrea Minetto

– primo proprietario Andrea Minetto, certif. di stazza n° 1040 del 04/04/2011.

2277

Leon…Poldino

2011

Colombo

Paolo Viacava

– primo proprietario Paolo Viacava, certif. di stazza n° 1044 del 02/05/2011.

Palmares:

Campione Italiano 2011.